CAM strade: Criteri Ambientali Minimi richiesti negli appalti pubblici

I CAM sono emanati dal Ministero dell’Ambiente. Con le certificazioni ReMade in Italy ed EPD soddisfi i requisiti per la partecipazione agli appalti pubblici.

   News del 26-07-2021

Il CAM strade è il documento che definisce i Criteri Ambientali Minimi per la progettazione e i lavori inerenti a costruzione, manutenzione e adeguamento funzionale delle infrastrutture stradali. Sono più di 3000 le aziende impiegate nel settore delle costruzioni stradali presenti sul territorio nazionale. Vediamo cosa tratta il CAM strade e quali sono i requisiti per la partecipazione agli appalti pubblici.

PAN GPP: i CAM negli appalti pubblici verdi

Il PAN GPP - Piano nazionale sugli appalti pubblici verdi - identifica le categorie di beni, servizi e lavori di intervento in linea con la riduzione degli impatti ambientali; incoraggia lo sviluppo di prodotti green e promuove l’innovazione tecnologica.
Il GPP (Green Public Procurement) rappresenta lo strumento tramite cui contenere la spesa pubblica: l’integrazione degli aspetti ambientali nei processi d’acquisto si basa sull’analisi del ciclo di vita del prodotto: produzione, utilizzo, smaltimento.
Il GPP prevede un monitoraggio annuale per verificare l’applicazione dei CAM (il numero di bandi realizzati), l’analisi dei benefici ambientali ottenuti e le azioni di divulgazione da svolgere sul territorio nazionale. 

Cosa sono i CAM Criteri Ambientali Minimi

I CAM sono requisiti ambientali definiti dal Ministero dell’Ambiente. L’art. 34 del D. Lgs. 50/2016 ha introdotto l'obbligo dei CAM negli appalti pubblici. L’obiettivo è individuare la soluzione progettuale, il prodotto o il servizio migliore sotto il profilo ambientale per le amministrazioni pubbliche; soprattutto risponde all’esigenza di razionalizzare i consumi e ridurre le spese della PA. 
Le pubbliche amministrazioni hanno l’obbligo di inserire nella documentazione di gara e in quella progettuale, le specifiche tecniche e le clausole contrattuali contenute nei CAM. L’obbligo riguarda tutti i settori coinvolti dai Criteri Ambientali Minimi. 

Bandi PA: Certificazioni aziendali come criteri premianti

Nei bandi di gara, tra i criteri di aggiudicazione, è necessario inserire i criteri premianti. Tra questi rientrano la carbon footprint, la ISO 50001, la ISO 140001, le quali consentono di ottenere maggiore punteggio negli appalti pubblici. Le certificazioni e i marchi richiesti dipendono dall’ambito in cui sono definiti i Criteri Ambientali Minimi. 
La stazione appaltante può così scegliere l’offerta economicamente più vantaggiosa e più sostenibile.

CAM strade: cos’è

cam-strade-epd-e-remade-in-italy-certificazioni-aziendali-sostenibilit-appalti-pubbliciIl CAM strade è in via di definizione. Come per tutti i CAM in vigore, nel decreto di prossima pubblicazione, saranno indicate le clausole contrattuali da rispettare per le performance ambientali richieste e i criteri premianti. Il CAM strade conterrà le prescrizioni per le attività riguardanti la progettazione delle opere stradali e le prescrizioni per le gare, in merito alla realizzazione delle opere stesse.

CAM edilizia e la riduzione dell’impatto ambientale

Il settore dell’edilizia ha un elevato impatto sull’ambiente. I CAM edilizia forniscono indicazioni a tutti coloro che sono coinvolti nel settore, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale. Al fine di agevolare le imprese offerenti, nella documentazione di gara sono evidenziate le caratteristiche ambientali richieste dalla stazione appaltante.
Attraverso i CAM, gli edifici non sono analizzati solo sotto il profilo dei consumi energetici; si considera l’intero ciclo di vita dei materiali impiegati.

EPD e ReMade in Italy: certifica con noi la sostenibilità dei materiali

I prodotti e i servizi richiesti dalle stazioni appaltanti devono avere requisiti ambientali ben definiti. 
ReMade in Italy è una certificazione che permette di attestare la percentuale di materia riciclata o recuperata, presente all’interno del prodotto. È volontaria e valida solo in Italia.

L’EPD - Dichiarazione Ambientale di Prodotto - permette di certificare l’impatto ambientale di un prodotto o un servizio, analizzandone l’intero ciclo di vita. È volontaria e valida a livello internazionale.
L’EPD consente la partecipazione alle gare d’appalto in cui è necessario rispettare i CAM richiesti. Comunica informazioni oggettive, confrontabili e credibili sulla prestazione ambientale di prodotti e servizi mediante l’analisi del ciclo di vita (LCA- Life Cycle Assessment). 

Con la certificazione EPD aumenti la competitività della tua azienda sul mercato e certifichi la sostenibilità dei materiali. Partecipi ai sistemi di rating nazionali ed internazionali (es. Leed, Breeam); metodi che valutano e certificano la sostenibilità degli edifici, premiano la valutazione del ciclo di vita completo dell’edificio e l’utilizzo di prodotti certificati EPD. 

Preparati alla prossima diffusione dei CAM strade.

Con i nostri servizi soddisfi i requisiti per la partecipazione agli appalti pubblici.
Contattaci per ricevere una prima consulenza gratuita

Dichiaro di aver preso attenta visione dell'informativa e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate al suo interno. [Privacy Policy] [Cookie Policy]
Presto il consenso al trattamento dei miei dati per finalità di marketing mediante contatto tradizionale (telefono con operatore, posta)
Presto il consenso al trattamento dei miei dati per finalità di marketing mediante contatto di tipo automatizzato (telefono senza operatore, sms, mms, e-mail, fax)
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali alle altre società facenti parti del gruppo Tecno, per il trattamento svolto in proprio da parte di queste ultime per le medesime finalità promozionali

 © 2020 – ALL RIGHTS RESERVED - Tecno S.r.l. - Socio Unico – VAT No.: 02173090644 - Social Capital  €50.000,00 i.v. - Via Correggio 3, 20149, Milan - Privacy Policy - Cookie Policy